Il Consiglio dei Ministri ha impugnato la Legge 2 del 18 marzo 2022 della Regione Siciliana sulle “Disposizioni in materia di edilizia”.