Le Isole Eolie sono conosciute per i buonissimi prodotti tipici che rendono la cucina eoliana tra le più estrose e variegate del panorama culinario nazionale. Si tratta di una cucina ricca di sapori contrastanti. Ecco i prodotti tipici dell’isola di Lipari:

Capperi e Cucunci
La pianta del cappero, in genere, cresce spontanea sulla lava delle isole minori siciliane. A Salina però questi delicati ortaggi vengono coltivati. I capperi non sono il frutto della pianta ma i boccioli non ancora dischiusi dei suoi fiori. Raccolti a mano, conservati sotto sale, prima di essere utilizzati vanno immersi nell’acqua per un po’ di tempo in modo da far perdere loro l’eccesso di sale e recuperare profumo e gusto. Ottimi anche i frutti della pianta di cappero, i cucunci, che hanno la forma di piccoli cetrioli e sono molto buoni sott’aceto. Alle Eolie sono spesso serviti come antipasto.

Pomodori pennula
Della famiglia dei pomodori a ciliegia, tipici di molte regioni del sud Italia, i pomodorini delle Eolie hanno una forma caratteristica, che li differenzia dai fratelli dell’isola madre: sono appena allungati, il che ha fatto guadagnare loro il nome di pomodorini a pennula. Grazie al microclima delle isole, temperato e caldo, con un’escursione termica tra le più basse d’Italia, ventoso e abbastanza umido, i pomodorini acquistano un gusto particolarmente dolce. Raccolti in estate vengono conservati, per essere utilizzati anche d’inverno, appesi in larghe ruote di vimini.

Passito
E’ un passito dal colore ramato. Il profumo è intenso con note di albicocca, anice e miele. E’ un vino da meditazione servito con formaggi, dolci tipici siciliani e pasticceria secca. E’ protagonista di tante ricette gastronomiche della tradizione eoliana. I grappoli vengono fatti parzialmente essiccare sulla pianta. Dopo la fase di fermentazione il vino viene fatto stabilizzare per nove mesi in delle botti per poi essere travasato nelle bottiglie. Questa lavorazione dona al vino un colore giallo ambrato simile al miele e al palato si presenta vellutato.

Il nostro viaggio virtuale nell’arcipelago eoliano continuerà con l’isola di Stromboli! Stay tuned!