Situata al centro dell’Arcipelago Eoliano, Salina è la seconda isola per dimensioni, dopo Lipari. Ha un’estensione di 26 kmq e conta poco più di 2.000 abitanti. Anch’essa di origine vulcanica è formata infatti da 6 vulcani spenti, ma a differenza delle altre isole qui i fenomeni sono ridottissimi.

Divisa in tre comuni, a sud Santa Marina, il porto principale dell’isola, a nord Malfa e Leni a sudovest, immerse nella natura, Salina è un’isola verdeggiante molto amata dalle famiglie e coppie per il suo relax. Per visitarla è consigliabile noleggiare un’auto o uno scuter vista la vastità dei promontori. Gli amanti del trekking rimarranno soddisfatti dei numerosi sentieri che si snodano fino alla cima del Monte Fossa delle Felci a 962 metri sul livello del mare.

Caratteristici anche i borghi di Lingua, Pollara e Rinella. Tra le famose spiagge di Salina: la spiaggia nera di Rinella, il secondo porto dell’isola, sormontata da grotte scavate nella roccia e la baia di Pollara, all’interno di un antico cratere. Fossa delle Felci e Monte Porri sono i due dei 6 vulcani spenti presenti sull’isola, separati dall’altopiano di Valdichiesa, oggi protetti da una riserva naturale. Infine il laghetto salmastro che si protende verso Lipari, nella parte sudorientale dell’isola, da cui un tempo si estraeva il sale dà il nome a Salina.

Le incontaminate spiagge di Salina, stupende dal punto di vista paesaggistico, sono composte in gran parte da ciottoli fatta eccezione della piccolissima spiaggia di Rinella caratterizzata da un arenile di sabbia nera. Un giro in barca di Salina vi permetterà non solo di ammirare scorci stupendi ma anche di prendere nota sulle prossime escursioni. Suggestivi lo Scoglio Cacato, Capo Faro, Torricella, Punta Perciato e il Faraglione di Pollara.

L’isola di Salina e il film Il Postino rappresentano l’eredità cinematografica di Troisi e anche il momento della sua definitiva affermazione internazionale. Il Marefestival Salina rinsalda ogni anno questo legame tra i protagonisti del cinema e il territorio. Il Premio Troisi è un riconoscimento che il Marefestival Salina assegna a personalità di primo piano del mondo del cinema, dello spettacolo e della cultura. Nel corso delle scorse dieci edizioni sono stati assegnai 66 premi. Insieme al Festival, il Premio Troisi si è affermato come un tributo importante e denso di significati, culturali e personali, per la carriera degli artisti.
Nel prossimo articolo ci soffermeremo sulle tipicità isolane: i capperi e la malvasia.