La Sicilia ospita paesaggi adatti ad ogni desiderio: montagne, colline e addirittura deserti, ma a colpire maggiormente i turisti e ad attrarli verso la nostra isola sono ovviamente le nostre meravigliose spiagge.

A confermarlo è la classifica di Tripadvisor dei Travellers’ Choice Beaches Award 2022 delle spiagge più belle d’Europa e del Mondo che colloca l’Isola dei Conigli di Lampedusa al primo posto tra le località europee. Per l’isola si tratta di una continua conferma dal momento che primeggia dal 2017 nella classifica italiana, e del 2020 nella classifica europea. Nella top ten troviamo anche la spiaggia di Cala Rossa a Favignana che torna tra le mete preferite, guadagnandosi il decimo posto.

Un capolavoro della natura

Conosciamo meglio queste spiagge partendo dalla vincitrice della classifica: l’Isola dei Conigli. Situata a sud-ovest di Lampedusa, inclusa nella zona A dell’area marina protetta Isole Pelagie, è un vero capolavoro della natura che emerge a soli pochi metri dalla costa. Magnifico è il colpo d’occhio creato dalla baia e dall’isola, unite solo attraverso un sottilissimo istmo. Qui è vietata la navigazione (anche a vela, remi o pedali) e le immersioni subacquee. La balneazione è consentita esclusivamente con accesso da terra e durante le ore diurne in modo da salvaguardare la nidificazione delle tartarughe marine Caretta caretta (che di solito avviene di notte). Le tartarughe non sono però gli unici animali a fare sosta sull’isola: troviamo il gabbiano reale, che conta una popolazione di circa 100 coppie, una particolare specie di lucertola, lo Psammodromus algirus oltre a centinaia di uccelli migratori.

Le origini del nome

Le origi del nome “Isola dei Conigli” non sono chiare. Una prima teoria fa riferimento ad un equivoco linguistico: l’isola infatti venne segnata sulle carte nautiche nel 1842 come “Rabit Island” dall’ammiraglio Smith che usò il termine arabo “rabit”, traducibile come collegamento, per riferirsi al sottile istmo di sabbia. Venne poi erroneamente tradotta come “rabbit” ovvero coniglio in inglese, da qui il fraintendimento. Altri invece credono che il nome sia riferito all’allevamento di conigli a cui si dedicarono le famiglie negli anni ’50 per far fronte alla carestia portata dalla guerra
La baia da cui emerge l’isolotto non è meno affascinante. Proprio di fronte ad esso è possibile esplorare un arco sommerso estremamente variopinto e colonizzato da madrepore e spugne incrostanti tra le quali trovano rifugio vermi dal ciuffo bianco e gamberetti, mentre all’interno di piccole tane si nascondono murene e scorfani.

Cala Rossa nella top 10

Decima in classifica la Spiaggia di Cala Rossa: circondata da rosse pareti rocciose (da qui si crede derivi il nome della spiaggia) e dal limpido mare è la meta ideale per chi ama lo snorkeling e le immersioni, grazie al suo fondale roccioso e alle due grotte facilmente raggiungibili, come la grotta degli innamorati.