Oltre alla classe, a fare la differenza a volte è, anche la scelta dei colori che indossiamo. L’ Armocromia serve a identificare il colorito naturale di ciascuna persona al fine di scegliere il colore che più le si addice per risaltarne il viso e quindi la figura. Allo stesso tempo, è possibile individuare quali sono i colori da evitare.
L’Armocromia è una disciplina che permette, grazie all’analisi di pelle, occhi, capelli e colori, di individuare la scala cromatica con tonalità in grado di valorizzare ed esaltare i colori naturali al massimo in modo che il nostro aspetto possa apparire molto più piacevole. Rossella Migliaccio è colei che ha portato l’Armocromia in Italia, cambiando drasticamente il nostro rapporto con i colori usandoli a nostro vantaggio e scoprendone le potenzialità.
I campi di applicazione dell’Armocromia sono tra i più disparati: sicuramente la moda è uno di questi, ma trova posto anche nello sconfinato settore del make-up e dell’arredamento d’interni.
Le tipologie cromatiche vengono classificate in 4 macrogruppi che corrispondono alle 4 stagioni: primavera, estate, autunno, inverno. Il nome delle stagioni richiama i colori della natura nelle diverse fasi del suo ciclo, difatti se siete autunno i colori che più ci si additeranno saranno i toni caldi, come il marrone o l’oro.

Non vi resta che scoprire quale stagione siete in modo da esaltare la vostra immagine giocando con i colori in palette.
Primavera
Hai incarnato radioso, occhi brillanti, capelli biondo-dorato, castano caldo, ramati. La tua palette ha i colori caldi, brillanti e vivaci della primavera.
Estate
Occhi azzurri, verdi, grigi, nocciola, incarnato chiaro e capelli cenere. La tua palette ha un sottotono di colori freddi dominati dal blu mare.
Autunno
Incarnato caldo e ambrato tutto l’anno. La tua palette si ispira ai colori della natura: giallo, rosso, marrone.
Inverno
I tuoi colori sono medio-scuri, incarnato chiaro a contrasto coi capelli od olivastro. La tua palette comprende il nero (che no, non sta bene a tutti, sfatiamo questo mito!) e tanti colori freddi e brillanti contrastati.

Lo studio viene eseguito da esperti, accostando diversi drappi colorati al volto dell’esaminato. Così facendo, si stabilisce a quale dei quattro gruppi cromatici il soggetto appartenga. A questo punto, il più è fatto: l’armocromia funziona infatti per ripetizione, nel senso che tutti i colori di una stagione sono combinabili tra loro perché hanno la stessa radice. Dunque, basterà fare acquisti in quel range cromatico per essere sicuri di non sbagliare.