Le Isole Eolie, sparse attraverso le acque turchesi al largo della costa nord-orientale della Sicilia, sono una vera attrazione per i turisti. I sette avamposti vulcanici: Vulcano, Lipari, Salina, Panarea, Stromboli, Filicudi e Alicudi, sono rinomati per le loro coste fiancheggiate da spiagge incontaminate.

Le isole, patrimonio dell’Unesco, si affacciano lungo la costa nord orientale della Sicilia. Esse formano l’ arcipelago Eoliano disseminate su un’ arco di 90 Km di mare. La loro bizzarra disposizione forma una una grande lettera Y di cui Alicudi e Stromboli sono le due estremità rispettivamente più ad Ovest e più ad Est e Vulcano è l’estremità più bassa.

Le isole Eolie sono di origine vulcanica e ne sono testimoni le numerose manifestazioni vulcaniche come le sorgenti di acqua calda sottomarine ed i fanghi termali, di grande effetto terapeutico.
In seguito a numerosi studi si é potuto dedurre che le isole più vecchie sono Alicudi e Filicudi, che hanno circa un milione di anni. Le più giovani sono quelle più attive vulcanicamente: Vulcano e Stromboli.

Ogni isola dell’arcipelago offre qualcosa di unico: Lipari e Salina sono le più grandi e vivaci, con numerosi resort, spiagge e rinomate prelibatezze: la malvasia e il cappero. Stromboli e Vulcano sono paradisi naturali, con i loro vulcani attivi attraversati da sentieri escursionistici, gorgoglianti bagni di fango termale e spiagge di sabbia nera. Chic Panarea è la risposta siciliana a Capri, che offre ristoranti di lusso e boutique esclusive. Infine, Filicudi e Alicudi sono le isole wild.

Le isole Eolie regalano peasaggi da cartolina. Il clima favorevole ed il mare cristallino accolgono i viaggiatori provenienti da ogni parte del mondo. Il focus dei prossimi articoli sarà sulla verdeggiante isola di Salina e sulle sue tipicità culinarie!